Tracciato in gravidanza: a cosa serve, cosa misura

Noto come tracciato in gravidanza, il monitoraggio cardiotocografico è un esame non invasivo che non procura problemi né alla mamma né al feto e serve per il controllo del benessere fetale e la valutazione dell’attività contrattile della futura mamma. Generalmente, si effettua come pratica standard dalla 38-40^ settimana, cioè quando la gravidanza arriva al termine e, …