Dieta ricca di flavanoli riduce la pressione del sangue

A dirlo è uno studio realizzato dall’Università di Reading pubblicato sulla rivista Scientific Reports. Nella ricerca sono state analizzate 25.000 persone che vivono a Norfolk, nel Regno Unito ed è stata confrontata la loro alimentazione con la pressione del sangue.
La differenza di pressione sanguigna tra quelli con il 10% più basso di assunzione di flavanolo e quelli con il 10% più alto di assunzione era compresa tra 2 e 4 mmHg. Ciò, secondo i ricercatori, è paragonabile a quei cambiamenti significativi della pressione sanguigna che vengono notati in coloro che seguono una dieta mediterranea o la dieta Dash, per fermare l’ipertensione. In particolare, l’effetto è stato più pronunciato nei partecipanti che soffrivano di ipertensione. “Ciò che questo studio ci offre è una scoperta oggettiva sull’associazione tra i flavanoli, presenti nel tè e in alcuni frutti, e la pressione sanguigna – dice Gunter Kuhnle, un nutrizionista dell’Università di Reading che ha guidato lo studio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.