Tumori: trovata una nuova via che potrebbe affamarli

RIPRODUZIONE RISERVATA © salute33

I ricercatori sanno che i tumori in rapida crescita sono in grado di riprogrammare il loro metabolismo per generare energia extra per sopravvivere e crescere. I tumori spesso ottengono questo risultato proprio pompando livelli crescenti dell’amminoacido glutammina nelle loro cellule, principalmente attraverso Slc1a5. 
   

Nel lavoro, pubblicato sulla rivista scientifica Molecular Cancer Therapeutics, sono stati esaminati 7.000 composti diversi per la loro capacità di interferire proprio con Slc1a5. Tra loro, ne è stato scelto uno: è Imd-0354, il candidato a diventare farmaco. E’ stato lui ad aver inibito la crescita del tumore sia nella coltura cellulare sia nei topi con melanoma. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *