SIBA (Società Italiana di Biologia e Alimentazione) inserita nell’elenco delle società scientifiche del Ministero della Salute

La SIBA (Società Italiana di Biologia e Alimentazione), nell’elenco aggiornato delle 410 Società scientifiche e delle Associazioni Tecnico-Scientifiche delle professioni sanitarie pubblicato, lo scorso 23 settembre (in attuazione dell’articolo 5 della legge 8 marzo 2017, n. 24 e del decreto ministeriale 2 agosto 2017), sul portale istituzionale del Ministero della Salute (Direzione generale delle Professioni Sanitarie e delle Risorse Umane del Servizio Sanitario Nazionale).

LO STATUTO DELLA SIBA
Fondata a Napoli, lo scorso mese di gennaio, la SIBA ha veste completamente autonoma da ogni altro ente e risponde, appunto, ai requisiti richiesti dal Ministero di via Lungotevere Ripa. Il suo statuto definisce gli interventi propri della società scientifica scelti tra gli ambiti della Biologia e della Scienza dell’Alimentazione. Annovera tra gli aderenti docenti universitari, studiosi della materia, personalità ed esperti riconosciuti nelle materie indicate.

IL PLAUSO DELL’ONB
Possono altresì aderirvi liberi professionisti, esponenti di associazioni, cultori delle scienze biologiche e dell’alimentazione. La sede è stata fissata in Piazza del Popolo, 3 a Roma. L’Ordine Nazionale dei Biologi è estraneo, come per legge, alla SIBA, ancorché abbia plaudito all’iniziativa ed è pronto a fornire il proprio contributo alle attività scientifiche della società.

Lascia un commento